Roma Antica scavi di Oplonti la Villa di Poppea 1 Atrio


Era l'ambiente principale della casa, dove gli abitanti trascorrevano la maggior parte della giornata. Il tetto aveva una apertura, compluvium che consisteva in un'ampia apertura rettangolare solitamente collocata al centro del soffitto dell'atro in corrispondenza della vasca (impluvium) praticata nel pavimento per la raccolta dell'acqua piovana, da dove entrava anche la luce solare che illuminava di riflesso tutte le stanze adiacenti. L'impluvium era incassato di circa 95 cm al di sotto del piano del pavimento e spesso era collegato ad una cisterna nella quale veniva immagazzinata l'acqua in eccesso, a cui si poteva ricorrere nei momenti di necessità; l'acqua della cisterna fungeva anche da regolatore termico della casa nei periodi di calore eccessivo.

Torna al Menù della Villa di Poppea