Roma Antica Scavi di Ostia Antica numero di mappa 3 Terme del Nettuno Regio II



Sono bagni termali oggi conosciute come le Terme di Nettuno, furono inaugurati nel 139 d.C. Le terme sono famose per i suoi mosaici pavimentali in bianco e nero, furono finanziate da Adriano con due milioni di sesterzi, e da Antonino Pio con denaro e marmo. L'edificio fu danneggiato da un incendio durante il regno di Marco Aurelio e riparato da un P. Lucilius Gamala. Ulteriori modifiche hanno avuto luogo nell'ultimo decennio del terzo e quarto secolo. In un testo storico tardo antico (Historia Augusta) i bagni sono indicati come lavacrum (bagno) Ostiense. Una stanza è decorata con il mosaico che ha dato all'edificio il suo nome moderno: Nettuno, dove è raffigurato su un carro trainato da ippocampi. È circondato da creature marine: delfini, tritoni e Nereidi su mostri marini. In una seconda stanza c'è un mosaico con la moglie di Nettuno, Anfitrite su un ippocampo, è accompagnata da Imeneo (un Eros alato con una torcia, riferendosi al matrimonio) e tritoni. Nell'ingresso del bacino orientale sul pavimento c'è un mosaico con Nereidi, tritoni e Scilla con un remo in mano che lotta con un mostro marino.

 

Torna al Menù degli Scavi di Ostia Regio II                                 Torna alla Home