Rione Trevi Fontane di Roma Fontana del Tritone Piazza Barberini


Anche se priva di elementi architettonici, la fontana del Tritone risulta di grande effetto decorativo ed è considerata tra le più belle e le più famose fontane di Roma. Venne realizzata in travertino da Gian Lorenzo Bernini nel 1642-1643 per ornare la piazza Barberini, quella cioè antistante la facciata del sontuoso palazzo di papa Urbano VIII. Alimentata dall'acqua Felice, è formata da un bell'intreccio di quattro delfini con la testa in basso e aventi, fra le code attorcigliate in alto, due stemmi barberiniani: uno rivolto verso l'attuale via del Tritone, l'altro verso il non più esistente portale d'ingresso della villa Barberini. Le code sorreggono, inoltre, una grande conchiglia con le valve aperte, al centro della quale, quasi a cavalcioni della cerniera, accosciato, si erge con tutto il busto un colossale tritone dalle chiome fluenti nell'atto di soffiare a gote gonfie entro una enorme conchiglia o buccina da cui esce un forte zampillo d'acqua che, ricadendo nelle scannellature della stessa conchiglia, provoca graziosi rivoletti che si versano rumorosamente nella sottostante ampia e bassa vasca quadrilobata protetta da colonnine di marmo. È stata restaurata nel 1932 , nel 1990, e più recentemente nel 2013.



Torna al Menù Rione Trevi
                          
Torna alla Home