Villa Borghese Fontane di Roma Casino di Villa Borghese Piazzale del Museo Borghese



Proprio all'ingresso monumentale della villa, sulla balaustra che circonda il piazzale, si notano due fontanelle simmetriche, che costituiscono gli elementi terminali della balaustra stessa, i cui originali, eseguiti nel 1619 su disegno di Giovanni Vasanzio dagli scalpellini Giuseppe Di Giacomo e Pietro Massone, furono venduti dai Borghese e portarti in Inghilterra verso la fine dell'800, prima della cessione dell'intero complesso del parco allo Stato italiano. Eccone una descrizione d'epoca; " Le due fontanelle, in travertino come la balaustra, sono scolpite con notevole maestria. Formate da due basamenti sovrapposti chiusi da semplici modanature, hanno nella parte inferiore per un lato l'innesto della balaustra e per gli altri tre, vasche di piccole dimensioni e comunicanti tra loro attraverso i larghi bordi e sostenute da basi ornate di drappeggi. L'acqua esce con un largo ventaglio dalle bocche di tre mascheroni, cade nelle vasche e da esse scivola e viene raccolta in una striscia pavimentata nel terreno che gira intorno ad essa. Il secondo basamento, più piccolo del primo, porta sulla facce alternativamente un'aquila e un drago dello stemma Borghese, in alto una statua femminile".

 

Torna al Menù di Villa Borghese     Torna alla Home