Villa Borghese Fontane di Roma Laghetto di Villa Borghese Viale del Lago



L'area del giardino del lago fu progettata da Antonio Asprucci con la collaborazione di un inglese esperto in giardini: Iacopo Moore. Sul piccolo lago artificiale sorge un tempietto prostilo, tetrastilo e di stile ionico, dedicato ad Esculapio, nelle cui parti laterali figurano gli animali sacri al dio: gufo, gallo e caprone. In un medaglione sulla porta della cella sono rappresentati Ippocrate e Galeno. Sul timpano è raffigurato lo sbarco, avvenuto all'Isola Tiberina nel 291 a.C., del Serpente, simbolo del dio, proveniente da Epidauro. Il tetto è arricchito da acroteri raffiguranti varie divinità. Il tempietto fu realizzato su disegno di Antonio Asprucci e Cristoforo Unterberger e venne costruito tra il 1785 e il 1792. Le due grandi statue di Ninfe sulle finte scogliere, modellate nel 1787 dallo stuccatore Giovanni Rusca, sono opere di Vincenzo Pacetti e Agostino Penna.

 

Torna al Menù di Villa Borghese     Torna alla Home