Villa d'Este Tivoli Fontana di Arianna



È posta quasi al centro del parapetto della terrazza panoramica del Parco, spalleggiante la splendida campagna romana. Ormai priva delle statue che originariamente la ornavano, della cui sorte non si hanno notizie, prende il suo nome dalla statua di Arianna dormiente che in origine era posta nella nicchia centrale. Il mito di Arianna e Teseo narra che Arianna, sorella del Minotauro, si innamorò di Teseo quando egli giunse a Creta per uccidere il Minotauro nel labirinto. Arianna lo aiutò ad entrare nel Labirinto, per uccidere il mostro a cui la città di Atene consegnava 14 fanciulli ogni anno per essere sacrificati. Arianna diede a Teseo un gomitolo di lana per poter segnare la strada percorsa nel labirinto e quindi uscirne agevolmente. Teseo però, una volta ucciso il Minotauro, non tenne fede alla parola data ad Arianna di portarla con sé ma la abbandonò dormiente sull'isola di Nasso.

 

Torna al Menù di Villa d'Este     Torna alla Home