Villa d'Este Tivoli Fontana dei Draghi



La Fontana dei Draghi, o della Girandola a prende il nome dai congegni inventati da Tommaso da Siena per far sì che l'acqua causasse crepitii alternati ad esplosioni, i quali riproducevano in una velocissima e continua serie di spari, il tuono del cannone, gli scoppi dei petardi e dei mortaretti, i colpi laceranti degli archibugi e delle spingarde sicché il tutto rumoreggiava a somiglianza di una girandola di rumori e di fragori di ordigni da fuoco. L’affascinante fontana, al centro della quale è collocato un gruppo dì quattro orribili draghi, in omaggio al Pontefice Gregorio XIII (i draghi erano nel suo stemma), eseguiti secondo la leggenda durante una sola notte nel settembre 1572, allorché il papa fu ospite nella Villa.

 

Torna al Menù di Villa d'Este     Torna alla Home