Fontane di Roma Villa Pamphilj Fontana della Lumaca Viale Vittoria Nenni



La fontana odierna, che si trova nei pressi del viale, è forse una copia ottocentesca di quella del Bernini, originariamente sistemata in piazza Navona, di fronte al palazzo Pamphilj, dove è oggi la fontana del Moro. Prima di essere trasferita nella villa essa era stata portata in Vaticano e successivamente donata da Innocenzo X, Pamphilj (1644- 1655), alla cognata Olimpia che la fece sistemare in un suo giardino sul lungotevere. La fontana, attribuita ad Alessandro Algardi ed eseguita dall'intagliatore Vannella, consiste in un bacino esterno, circolare, quasi a livello del terreno, sul cui bordo è una protezione in ferro. Al centro, su una tazza a forma di quadrato quadrilobato, si innalza una coppa circolare sulla quale si ergono tre delfini che sostengono una conchiglia da cui prende il nome l'opera. Il bozzetto originale della fontana del Bernini è conservato negli appartamenti di palazzo Doria Pamphilj al Corso, nell'ambiente detto Giardino d'Inverno. Dal 13/02/2006 il gruppo statuario della Lumaca con i relativi delfini sono in restauro.

 

Torna al Menù Fontane di Villa Pamphilj     Torna alla Home