Porte di Roma Porta San Giovanni




La porta Asinaria fu abbandonata, in quanto è sempre più sepolta dai continui smottamenti del terreno, è fatta murare definitivamente da Gregorio XIII nel 1574 per sostituirla con una nuova porta che vuole edificata subito poco distante, e che intitola alla vicina basilica di S. Giovanni. La nuova porta, attribuita da alcuni storici a Giacomo della Porta e da altri a Giacomo del Duca, allievo di Michelangelo, scavalca la via per la Campania, fatta restaurare in onore di quel nuovo ingresso di Roma. 

 

Torna al menù  Porta  Asinaria e Porta San Giovanni                            Torna alla Home