Porte di Roma Porta del Popolo Restauro di Pio IV



Circa un secolo dopo Pio IV, intorno al 1561, vuole che l'aspetto di questo importante ingresso romano prenda forme grandiose attorno ad un nuovo più alto fornice, e che sul fronte urbano sia abbattuta la grossa controporta; per questo il papa ne affida il progetto a Michelangelo. Lo studio della nuova porta è ripreso da Jacopo Barozzi da Vignola. Il progetto è eseguito nel 1561 sotto la direzione dell'architetto Nanni di Baccio Bigio che realizza il primo intervento non difensivo ma di «arredo urbano» su una porta di Roma. Quattro colonne di marmi differenti provenienti da resti monumentali antichi poggiano su un alto basamento e affiancano un unico grande fornice centrale. Esse sostengono una trabeazione dorica sormontata da una grande lapide e dallo stemma papale fra due cornucopie scolpito da Nardo de Rosei, tra le colonne, saranno inserite le statue degli Apostoli scolpite nel 1638 dal Mochi.

 

Torna al menù Porta del Popolo                                              Torna alla Home