Regio VIII Forum Romanum la Tempio di Venere e della Dea Roma il progetto

Artefice del progetto per la costruzione del tempio sarebbe stato lo stesso imperatore Adriano. La costruzione, iniziata nel 121, fu inaugurata ufficialmente da Adriano nel 135 e finita nel 141 sotto Antonino Pio. L'opera venne aspramente criticata dall'architetto imperiale di Traiano, Apollodoro di Damasco, quando l’imperatore Adriano gli fece recapitare i disegni del tempio di Venere e della Dea Roma per fargli vedere come una così grande opera potesse essere realizzata anche senza il suo aiuto, e chiedendogli cosa gli sembrasse del progetto dell'edificio.



La sua risposta fu "se le dee avessero voluto alzarsi dai loro troni, avrebbero urtato la testa contro il soffitto" l'imperatore ne fu irritato, e incapace di contenere la sua rabbia e il suo rincrescimento, lo fece uccidere.

 

Torna al Menù del Tempio di Venere e della Dea Roma