Regio VIII Forum Romanum Basilica Emilia

Unica superstite delle basiliche repubblicane la Basilica Fulvia Emilia fu fondata dai censori del 179 a.C., M. Emilio Lepido e M. Fulvio Nobiliore. Dopo i restauri, dovuti a vari membri della gens Aemilia (intorno all'80, nel 54, 34,14 a.C., e nel 22 d.C. sotto Tiberio). Un ultimo restauro si ebbe dopo un incendio che, dalle monete fuse trovate sul pavimento, si può datare all'inizio del V secolo d.C., e che quindi è attribuibile al sacco di Alarico del 410 d.C. La basilica non era altro che un ampio spazio coperto, destinato, nella cattiva stagione, a servire alle funzioni che erano proprie del Foro: e quindi a ospitare i tribunali e tutte quelle attività economiche che in periodo più favorevole si svolgevano all'aperto.