Regio VIII Forum Romanum Tempio di Antonino e Faustina

L’iscrizione sull'architrave del Tempio di Antonino e Faustina recita: divo Antonino et / divae Faustinae ex s(enatus) c(onsulto), per intendere che il tempio fu eretto per decreto del Senato, alla divinizzata Faustina nel 141 d.C. moglie dell’imperatore Antonino Pio. Alla morte dell'imperatore, nel 160, il tempio fu dedicato anche a lui, la prima riga dell'iscrizione fu aggiunta in tale occasione. Il tempio si è potuto mantenere in ottime condizioni fino ai giorni nostri grazie alla sua conversione in chiesa di S. Lorenzo in Miranda tra il VII e l'VIII secolo d.C., ma i grossi fori ancora visibili nei blocchi tufacei del podio testimoniano l'opera di spoliazione per il recupero dei marmi cui anche questo edificio fu sottoposto nel XV-XVI secolo. Successivamente papa Urbano V riutilizzò i materiali da costruzione dell'interno della chiesa per restaurare il Palazzo Laterano.