Regio VIII Forum Romanum la Colonna di Foca

Su una base di mattoni circondata da gradini, si innalza per oltre 13 metri di altezza la colonna di marmo bianco con capitello corinzio dedicata all’imperatore Bizantino Foca. La colonna fu riciclata e sosteneva originariamente una statua dedicata a Diocleziano: l'iscrizione precedente fu cancellata per dar spazio a quella presente. L’imperatore Foca era un centurione nell'esercito bizantino che stanziava sul Danubio, nel 602 fu proclamato imperatore dai suoi compagni. Egli fece uccidere il suo predecessore Maurizio e i suoi cinque figli per assicurarsi il trono, che poi macchiò con crudeltà e dissolutezze inaudite. Nell'ottobre del 610, Foca fu per tradimento, detronizzato ed ucciso con torture crudeli; le sue statue furono dappertutto rovesciate. La colonna dà un'idea dell'aspetto delle colonne onorarie del Foro e rappresenta l'ultimo monumento ad essere stato eretto nella piazza e a rimanere in piedi nei secoli.