Regio VIII Forum Romanum Tempio di Saturno

Consacrato durante l'ultimo decennio del V secolo a.C., il Tempio di Saturno è il più antico luogo sacro di Roma dopo il Tempio di Vesta e quello di Giove. Sede del tesoro di stato, il tempio conteneva una statua di Saturno. Il dies natalis del tempio corrispondeva al 17 dicembre, festa dei Saturnali, in occasione dei quali si celebrava in scatenata libertà la fine dell'anno. L'edificio fu interamente ricostruito a partire dal42 a.C. per opera di L. Munazio Planco, console di quell'anno, e restaurato dopo l'incendio di Carino (283 d.C.). A questo restauro appartengono le retrostanti otto colonne in granito, a fusto liscio e capitello ionico, con soprastante architrave. L'iscrizione che ancora si legge sul fregio ricorda infatti un restauro eseguito in seguito a un incendio (senatus populusque Romanus incendio consumptum restituit).