Regio VIII Forum Romanum Arco di Settimio Severo l'iscrizione

1) «All'imperatore Cesare Lucio Settimio Severo figlio di Marco, Pio, Pertinace, Augusto padre della patria, Partico, Adiabenico, pontefice massimo, rivestito della potestà tribunizia per l'undicesima volta, acclamato imperatore per l'undicesima volta, console per la terza volta, proconsole; e all'imperatore Cesare Marco Aurelio Antonino figlio di Lucio, Augusto, Pio, Felice, rivestito della potestà tribunizia per la sesta volta, console, proconsole, padre della patria, ottimi e fortissimi principi, per aver salvato lo Stato e ampliato il dominio del popolo romano e per le loro insigni virtù, in patria e all'estero, il Senato e il popolo romano dedicano».

Arco di Settimio Severo iscrizione bisjpg

Nel 211, dopo la morte del padre, Caracalla fece uccidere il fratello, e il nome di Geta venne cancellato da tutti i monumenti pubblici dopo la sua damnatio memoriae.


Torna al Menù dell’Arco Settimio Severo