Regio IV Templum Pacis Foro di Nerva

Il Foro di Nerva, comunicante con quello di Augusto, era chiamato anche «forum Minervae» o «Palladium» dal tempio dedicato dalla dea, e «Transitorium» o «Pervium» perché punto di passaggio tra la Suburra e il Foro Romano. Iniziato da Domiziano e compiuto da Nerva nel 97, era lungo circa m 150 ma largo solo m 45, essendo ricavato nello stretto spazio libero tra i vicini, preesistenti complessi; la piazza, conclusa dal tempio cui si appoggiava dall'esterno un'esedra aperta verso la Suburra (la «Porticus Absidata»?), era recintata da muri in blocchi di peperino, ai quali si addossavano, a causa della ristrettezza dell'area, le colonne del portico.