Roma Antica Scavi di Villa Adriana Piazza D'oro


Piazza d'Oro era un vastissimo edificio formato da un grande cortile scoperto, sistemato a giardino con aiuole e vasche per l'acqua, aveva la funzione di padiglione triclinare di altissima rappresentanza dedicata a personaggi di altissimo rango. Deve il suo nome al numero straordinario e qualitativamente altissimo dei marmi e mosaici che proprio per questo motivo venne spogliato in maniera sistematica dei rivestimenti e più volte vennero effettuati scavi alla ricerca di ‘tesori’, a partire dal ‘500. Dalla Piazza d'Oro provengono numerose celebri sculture in marmo ed elementi architettonici confluiti nelle raccolte di diversi musei e collezioni estere. Nel corso dei secoli da villa Adriana furono prelevate moltissime opere d’arte per impreziosire dimore patrizie, per arricchire musei nel mondo. Chi ne ha fatto maggiore incetta sono stati soprattutto i Musei Vaticani e i Capitolini. Qualcosa, sempre di pregevole fattura, è conservato a Villa Borghese e a Villa Albani a Roma; al Museo Archeologico Nazionale a Napoli; al Louvre a Parigi; al British Museum a Londra; in quelli di Berlino, Leningrado, Dresda e Stoccolma. Tutte le opere d'arte rinvenute tra la presa di Roma 1870 ed il 1950 hanno trovato collocazione nel Museo Nazionale Romano, solo quelle rinvenute recentemente sono custodite nel Museo di Villa Adriana.

 

Torna al Menù degli Scavi di Villa Adriana                                  Torna alla Home