Chiese di Roma Rione Colonna Chiesa di San Silvestro in Capite Altare Maggiore



Il monumentale altare, in forma di arco trionfale, sormontato da timpano triangolare fu commissionato nel 1518 dall'ex gonfaloniere di Firenze in esilio, Pier Soderini, per conservare la veneratissima reliquia di San Giovanni Battista (attualmente nella prima cappellina a sinistra dell'entrata). L'opera venne realizzata dallo scalpellino toscano Piero Rosselli su disegno di Michelangelo; alla fine del sec. XVII fu posta sull'altare l'edicola, opera di Carlo Rainaldi, e venne decorato il catino absidale. Nel timpano è dipinta l'Immagine Edessena (un panno con l'immagine miracolosa del volto di Cristo) venerata da due Angeli, reliquia conservata nella chiesa di San Silvestro fino al 1870. La confessione davanti all'altare maggiore fu aperta nel 1904 per cercare le reliquie dei santi Tarcisio e Dionisio.

  •  Catino Absidale: San Silvestro battezza Costantino (1688) di Ludovico Gimignani(1688).;
  • Parete Destra: Martirio di San Stefano (1609-10) di Ignoto artista di ambito Caravaggesco.

 

Torna al Menù di San Silvestro in Capite     Torna alla Home