Chiese di Roma Rione Pigna Chiesa di Santa Maria sopra Minerva Cappella dell'Annunciazione


La cappella fu affrescata tra il 1489 e il 1492 da Filippino Lippi su commissione del cardinale napoletano Oliviero Carafa (1430-1511), protettore dell'Ordine domenicano. L'arcone d'ingresso, su cui è scolpita l'iscrizione dedicatoria alla Vergine Annunziata e a San Tommaso d'Aquino, è fiancheggiato da due putti, attribuiti alla scuola di Andrea Cione detto il Verrocchio.. Nel gruppo di astanti si ritiene siano rappresentati alcuni contemporanei: Giovanni e Giulio de' Medici, futuri pontefici Leone X e Clemente VII; il frate domenicano raffigurato a destra è forse da identificare con Valentino Evangelisti, priore della Minerva nel 1484 e famoso metafisico. Secondo la testimonianza del Vasari il monumento fu eretto nel 1566 su disegno di Pirro Ligorio in luogo di una grandiosa Psycomachia che rappresentava la lotta tra i vizi e le virtù.

  • Volta: affresco  di Raffaellino del Garbo, Sibille (1489-92).
  • Altare: affresco di Filippino Lippi, San Tommaso d'Aquino presenta il cardinal Carafa alla Vergine Annunziata (1489-92).
  • Parete di fondo: affresco di Filippino Lippi, Assunzione della Vergine.
  • Lunetta destra: affresco di Filippino Lippi, Miracolo del Crocifisso San Tommaso (1489-92).
  • Parete destra: affresco di Filippino Lippi, Trionfo di San Tommaso d’Aquino sull’eresia (1489-92).
  • Parete sinistra:  portasanta. in  marmo di Pirro Ligorio, Giacomo e Tommaso Cassignola Monumento funebre di Paolo IV (1566).

 Torna al Menù di Santa Maria sopra Minerva           Torna alla Home