Chiese di Roma Rione Pigna Chiesa di Santa Maria sopra Minerva Cappella dell'Annunziata




La cappella fu inizialmente dedicata a San Giacomo Apostolo. Nel 1460 il cardinale domenicano Juan de Torquemada la eresse a sede della Confraternita della SS. Annunziata. Il cardinale è rappresentato nella pala d'altare inginocchiato ai piedi della Vergine insieme con le fanciulle in favore delle quali operava la pia istituzione da lui fondata. La tavola è una delle più celebri opere di Antoniazzo Romano, eseguita nel 1500, alcuni anni dopo la morte del Torquemada. Nel 1600 l'ambiente fu restaurato da Carlo Maderno. Alle pareti sono collocati, oltre ai monumenti funebri del cardinale Benedetto Giustiniani e del fondatore, ai lati dell'altare, la tomba di Urbano VII, benefattore della Confraternita, alla quale donò ben 30.000 scudi. Morto nel 1590 dopo soli dodici giorni di pontificato il pontefice fu sepolto nella cappella nel 1606.

  • Altare: Tempera su tavola di Antonio Aquili detto Antoniazzo Romano, La Vergine Annunziata consegna la dote alle fanciulle povere presentate dal cardinale Torquemada (1500). 
  • A destra: Affresco di Nicolò Stabbia, San Giacinto (sec. XVI). 
  • A sinistra: Affresco di Nicolò Stabbia, San Domenico (sec. XVI) .
  • Parete sinistra: scultura in  Marmo di Ambrogio Buonvicino, Monumento funebre di Urbano III (1613). 

 Torna al Menù di Santa Maria sopra Minerva             Torna alla Home