Chiese di Roma Rione Pigna Chiesa di Santa Maria sopra Minerva Cappella Naro



La fondazione della cappella risale alla seconda metà secolo XV, ad opera del mercante fiorentino Giovanni Tornabuoni che la dedicò a San Giovanni Battista. Nulla resta della originaria di decorazione pittorica, costituita da affreschi di Domenico Bigordi, detto il Ghirlandaio e dell'apparato scultorio, di cui permangono solo i due putti che fiancheggiano gli arconi dell'ingresso della cappella Carafa e di San Domenico. Nel anno 1588 fu concessa alla famiglia Naro che ne operò la totale trasformazione. Alle pareti sono collocati i monumenti funebri di esponenti della famiglia opera di scultori di ambito romano. Di particolare rilievo è il ritratto del cardinale Gregorio Naro il cui disegno è stato attribuito a Gian Lorenzo Bernini.

  • Cupola: affresco di Francesco Nappi, i quattro profeti tra angioletti (1600).
  • Pennacchi: affresco di Francesco Nappi, i quattro evangelisti.
  • Parete di fondo lunetta: affresco di Francesco Nappi  La predicazione del Battista (1600).
  • Altare: olio su tela  di Francesco Nappi San Giovanni Battista 1600 olio su tela.
  • Parete sinistra:scultura in marmo di Gian Lorenzo Bernini attribuito Monumento funebre al cardinale Gregorio Naro (1634).

 Torna al Menù di Santa Maria sopra Minerva             Torna alla Home