Chiese di Roma Rione Trastevere Basilica di Santa Maria in Trastevere Abside




Uno dei vertici nel panorama artistico romano dei sec. XII e XIII, è rappresentato dalla decorazione musiva concentrata nella zona del presbiterio della basilica trasteverina. I mosaici del catino, contemplati nel programma dei lavori effettuati tra il 1140 e il 1143, si inseriscono perfettamente nella temperie classicista che caratterizzò l'arte romana della metà del secolo; essi rappresentano Cristo e la Vergine seduti su uno stesso trono ed affiancati da Innocenzo II che presenta Loro il modellino della basilica, sulla base di una complessa simbologia fondata sulla liturgia romana dell'Assunzione, esplicata dal sottostante titulus che equipara l'aula di culto ad un'aula imperiale; sull'arco trionfale ci sono i Profeti, i simboli degli Evangelisti e i Sette candelabri dell'Apocalisse. All'altezza delle finestre si svolge il ciclo musivo con le Storie della Vergine, realizzato da Pietro Cavallini nell'ultimo decennio del Duecento, su committenza del cardinale Bertoldo Stefaneschi. Ai celebri mosaici si accompagnano gli affreschi di epoche successive, posti nelle navate e nelle cappelle.

 

Torna al Menù Basilica di Santa Maria in Trastevere     Torna alla Home