Palazzi di Roma Palazzo dell’Avvocatura di Stato ex Convento di S. Agostino il Cortile





In via dei Portoghesi attraverso un portale centinato e bugnato con cartiglio con l'iscrizione «Coenobium S. Augustini»si accede al cortile ex chiostro del convento. Il portico ha la volta a vela e dentro i suoi archi vi sono finestre. Nel lato orientale del cortile vi sono quattro monumenti sepolcrali quattrocenteschi provenienti dalla chiesa di S. Agostino. Le tombe rientrano nel ciclo produttivo della Bottega di Andrea Bregno, che si occupò in prima persona del progetto complessivo e delle singole parti, lasciando la realizzazione concreta ad una nutrita schiera di collaboratori di varia provenienza. Sulla destra appena entrati vi è la colossale statua di Sant’Agostino che schiaccia l’eresia.

 

Torna al Menu del Palazzo dell’Avvocatura     Torna alla Home