Palazzi di Roma Crypta Balbi Museo Nazionale Romano le distribuzioni di grano



 


Le prime distribuzioni di grano alla plebe romana a prezzo calmierato risalgono all'età dei Gracchi. Alla metà del I secolo a.C. esse divennero gratuite. Si calcola che i beneficiari fossero oltre 300.000, ridotti poi a 200.000 da Giulio Cesare, dopo un censimento degli aventi diritto. La distribuzione avveniva una volta al mese nella Porticus Minucia. I cittadini romani (uomini e di nascita libera) dovevano recarsi nel giorno stabilito presso uno dei 44 sportelli (ostia) per ritirare circa 35 kg di grano. Ogni ostium avrebbe dovuto elargire quotidianamente a 150-200 cittadini tra te 6 e le 8 tonnellate di grano. La nuova Porticus Minucia, costruita da Domiziano, fu forse inaugurata da Nerva. In quell'epoca la porticus arrivò a comprendere al suo interno anche il tempio delle Ninfe, nell'attuale via delle Botteghe Oscure, e divenne il centro amministrativo di controllo e di effettiva distribuzione di grano alla plebe.

 

Torna al Menu del Crypta Balbi     Torna alla Home