Palazzi di Roma Musei Vaticani Museo Chiaramonti Braccio Nuovo statua di Augusto




La statua, databile agli inizi del I secolo d.C., fu rinvenuta nella Villa di Livia, moglie di Augusto, presso Prima Porta lungo la via Flaminia. Raffigura l'imperatore nell'atto di parlare ai soldati (adlocutio), vestito di corazza e con il mantello (paludamentum) attorno ai fianchi. A rilievo sulla corazza, il re dei Parti restituisce a un generale romano le insegne strappate a Crasso nel 53 a.C. durante la rovinosa battaglia di Carre. Ai lati sono presenti le figure di due province dell'impero. La scena è inserita in un paesaggio cosmico: in alto sono visibili la personificazione del Cielo al centro, il carro solare di Apollo e quello dì Aurora ai lati. In basso si riconoscono Apollo sul grifone, Diana sulla cerva e al centro distesa la dea Terra. L'impostazione generale della figura si ispira al Doriforo, capolavoro dello scultore greco Policleto, di cui è visibile una replica proprio nel Braccio Nuovo.

 

Torna al Menu dei Musei Vaticani Museo Chiaramonti       Torna alla Home