Palazzi di Roma Musei Vaticani Museo Chiaramonti Braccio Nuovo lato destro


La sala si articola in una galleria lunga 68 metri, coperta da una volta a cassettoni con lucernari; al centro, da un lato si apre a emiciclo, dall'altro una serie di gradini permettono l'accesso al monumentale portico che affaccia sul Cortile della Pigna. Tra le numerosissime opere esposte figurano le seguenti:

  • Cariatide di tipo attico del sec V a.C. (replica di cariatide dell'Eretteo sull'Acropoli di Atene; la testa è dello scultore di Bertel Thorvaldsen di Copenhagen).
  • Statua di cacciatore, testa non pertinente con ritratto di età antonina.
  • Sileno con Bacco fanciullo. Il. Sileno dal corpo agile e muscoloso regge con delicatezza materna e contempla il piccolo Dioniso. L'appoggio costituito dal tronco di albero e la testa piccola in confronto al corpo ci fanno ritenere la scultura una copia romana da un originale di Lisippo, della metà del II secolo.
  • Esculapio, rielaborazione romana del II secolo d.C. di originale greco del IV sec. a.C.
  • Togato, I sec d.C. con testa di restauro da un ritratto di Nerva.
  • Statua panneggiata Pudicizia, proveniente dalla villa Mattei (potrebbe essere invece Mnemosine madre delle muse, replica di un'opera di Philiskos di Rodi, sec. V a.C.).

 

Torna al Menu dei Musei Vaticani Museo Chiaramonti       Torna alla Home