Palazzi di Roma Palazzo Massimo Museo Nazionale Romano Piano Secondo Villa di Livia La Legenda




La Villa di Livia a Prima Porta sorge su un'altura tufacea, dominante la piana del Tevere, all'incrocio tra le antiche vie Flaminia e Tiberina. La sua corretta denominazione è "ad gallinas albas" (o delle Galline bianche), derivata dal noto prodigio occorso a Livia Drusilla, mentre si recava nei suoi possedimenti nella campagna veientana. Plinio narra che Livia “stando seduta, ricevette in grembo una gallina di notevole bianchezza che un’aquila aveva lasciato cadere dall’alto, illesa e che teneva nel becco un ramo di alloro carico delle sue bacche” e Cassio Dione aggiunge che “ritenendolo Livia un presagio importante, allevò la gallina e piantò il ramo di alloro. Esso radicò e crebbe così rigoglioso da rifornire con i suoi rami per lungo tempo i trionfi dei successori”.

 

Torna al Menu del Palazzo Massimo Piano 2°  Villa di Livia     Torna alla Home