Palazzi di Roma Palazzo Massimo Museo Nazionale Romano Piano Interrato Gioielli a Roma




Dal I sec. a.C. l’accesso a rotte commerciali e marittime ed il loro controllo a seguito delle conquiste militari in Europa e in Oriente favorisce l’afflusso a Roma di enormi quantità di materie prime pregiate. A fianco della produzione orafa tipicamente romana si sviluppa il gusto per i gioielli arricchiti dalle pietre preziose. Agli smeraldi, importati dall’Egitto e dagli Urali, si aggiungono zaffiri da Ceylon, granati, ametiste, rarissimi diamanti dall’India e margarite, perle provenienti dall’Oriente attraverso le rotti navali circumnavigando il Mar Rosso. Dalla Cina, trasportata lungo le vie carovaniere che attraversano l’Asia fino ai centri mediorientali di Dura Europos e Palmira, giunge la seta, pagata allo stesso prezzo dell’oro.

 

Torna al Menu del Palazzo Massimo Piano Interrato       Torna alla Home