Palazzi di Roma Palazzo Pontificio stanze di Raffaello sala di Eliodoro il Parnaso  




L’affresco rappresenta la vetta del Parnaso, il celebre monte della Grecia considerato dagli antichi sede delle Muse; all'ombra dei lauri sta seduto Apollo con la viola (che ha rimpiazzata la lira), tutto assorto nell’estasi musicale. Attorno a lui le muse ascoltano, in diverse pose, e fanno corona ai poeti. A sinistra, accanto ad Apollo, Calliope e, dietro lei, un gruppo di Muse, Euterpe, Clio e Talia, a sinistra, tra i poeti si riconosce la nobile figura di Omero cieco, di cui un giovanetto seduto raccoglie il canto e, in secondo piano, a destra Virgilio, a sinistra Dante; quindi, in basso, Alceo, Corinna, Petrarca, Anacreonte e Saffo, seduta e dalle forme opulente. A destra, pure seduta, Erato e, dietro di lei, il gruppo delle Muse di Urania, Melpomene, Tersicore, Polinnia quindi, tra i poeti: Ariosto, Ovidio, Catullo, Tibullo, Properzio e, in basso, Orazio, il Sannazzaro e Pindaro seduto.

 

Torna al Menu della Stanza della Segnatura       Torna alla Home